0,00  0
Carrello

Nessun prodotto nel carrello.

TikTok e Instagram sono i nuovi motori di ricerca per la Gen Z

Le nuove generazioni utilizzano TikTok e Instagram come fonte di informazione e navigazione

 

 

TikTok e Instagram: i nuovi Google per i giovani?

Oggi un nuovo tema che abbiamo anticipato nella live streaming del Dot Cafè Live di ieri: Instagram (e TikTok) come nuove fonti di informazione per i giovani!

 

 

Nonostante le piattaforme non possano essere definite veri e propri motori di ricerca, Prabhakar Raghavan, Vice Presidente Senior di Google, ha affermato che secondo alcune ricerche il 40% della Gen Z preferisce utilizzare TikTok o Instagram, e non Google, per informarsi e cercare nuovi posti.

Ma non solo, anche la ricerca di prodotti dal fashion al beauty, alle ricetta, ai consigli di viaggio etc, oggi passa tutto da qui.

Perché questo shift? La risposta è semplice, le nuove generazioni preferiscono sempre di più i contenuti visivi, percepiti anche come più autentici e rappresentativi del prodotto.

Inoltre, oggi le recensioni scritte non bastano più; gli utenti vogliono vedere il prodotto/servizio e la sua applicabilità. Oggi la necessità di conoscerlo alla perfezione prima di comprarlo è ancora più impellente e il formato video ci aiuta tantissimo.

 

 

Ma i social possono essere davvero una valida fonte di informazione?

Probabilmente ad alcune condizioni sì:

  • utilizzo corretto dei social
  • scelta delle giuste informazioni da veicolare, basate su fonti accreditate
  • consapevolezza degli utenti davanti a un contenuto
  • selezione delle informazioni ricevute e conferma delle tali

Potrebbero essere fattori in grado di contribuire ad una giusta informazione.

Al momento però, gli esperti si dicono preoccupati: Google riporta le informazioni in base a rilevanza e autorevolezza del sito, i social tendono invece a dare visibilità dei contenuti in base a popolarità e interessi dell’utente.

 

Secondo i dati la disinformazione è molto alta soprattutto su TikTok, dove 1 contenuto su 5 conterrebbe informazioni sbagliate (NewsGuard).

  • I social riusciranno a diventare una valida e garantita fonte di informazione?
  • Questo cambio di paradigma porterà con sè una nuova condivisione dell’informazione?
  • Gli algoritmi dei social verranno rivisti in base a queste evoluzioni?

Lo vedremo con il tempo; nel frattempo da #dotnews per oggi è tutto.

Come sempre, alla prossima novità!

Iscrizione all’Albo Informatico delle Agenzie per il Lavoro – sez. IV – ricerca e selezione del personale – nr. 0000080 del 21/07/2023
Progettazione ed erogazione di servizi di Formazione Professionale (Individuali, Aziendali, Territoriali o Settoriali) e attività di coaching IAF Scope: 37
BN15552/15458:0716
Ente di Formazione Accreditato alla formazione Regione Lombardia ID Operatore 1837976/2017
Milano - Firenze -  Bari
Sede legale
Viale Sarca 78 - 20125 Milano
+39 02 897 50 304
info@dotacademy.it
Seguici su