Logo Dot

Piano editoriale VS calendario editoriale: quale scegliere?

Content, calendario editoriale, mission, obiettivi, PED, target

Conosci le differenze per sviluppare la strategia di comunicazione in azienda e calendarizzare le attività al meglio! 

 

 

Cos’è un PED? (piano editoriale)

Parliamo di PED quando ci riferiamo a un documento contenente la strategia di comunicazione aziendale sui vari canali social. 

In esso definisci gli obiettivi e, di conseguenza, sviluppa e pianifica i contenuti in ottica strategica e volti al raggiungimento degli stessi obiettivi, prefissati in precedenza.

 

Come si struttura un piano editoriale?

Prima di tutto devi avere chiari 3 punti:

  • mission
  • obiettivi per i media
  • target di riferimento

Una volta individuati, puoi procedere con un’analisi dettagliata di ciascun punto, per poi passare ad un’analisi dei competitor e, se hai già una strategia di comunicazione avviata e vuoi rivederla, analizza anche i risultati ottenuti finora.

A questo punto, riunisci tutte le informazioni raccolte per aggiornare o sviluppare la strategia di comunicazione social.

 

 

 

Gli elementi del PED

Siamo arrivati alla struttura effettiva di un PED.

Devi inserire:

  • obiettivi
  • canali di comunicazione
  • rubriche, ovvero i macro-argomenti che poi verranno dettagliati nel calendario editoriale attraverso i singoli contenuti
  • linea guida di pubblicazione (giorni, orari, tempistiche)

 

Gli elementi del Calendario editoriale

Il calendario editoriale è il documento nel quale andare a dettagliare tutta la strategia di comunicazione e di pubblicazione.

Un calendario editoriale ben strutturato deve contenere alcuni elementi chiave. Vediamoli insieme.

Devi inserire:

  • canali di comunicazione
  • tipologia di contenuto e rubrica
  • data e ora esatta di pubblicazione
  • copy dei singoli contenuti
  • link all’articolo del blog se presente
  • anteprima della grafica
  • hashtag
  • note (es. contenuto sponsorizzato/collab. etc)

Oltre a ciò, nel calendario editoriale prevedi:

  1. elementi programmabili (inserire date e ricorrenze programmate utili alla nostra strategia)
  2. slot per contenuti di real time marketing

 

Ti consigliamo di riportare questi ultimi dati anche nel PED, così da non perderli di vista anche nella visione generale della tua strategia.

Speriamo di esserti stati d’aiuto; non ti resta che metterti all’opera!

Arianna Cicione
Instagram coach